La Scogliera Viva di Caorle

La scogliera di CaorleLa Scogliera Viva è di certo una delle principali attrazioni di Caorle e tra le più belle passeggiate sul mare Adriatico visitabile in qualsiasi momento della giornata e dell’anno.
Da un lato si ammira il centro storico con i suoi colori e simboli come il Campanile del Duomo, dall’altra il frangersi delle onde sulla diga di scogli che termina con la chiesetta della Madonna dell’Angelo, la bellissima location per molti matrimoni sul mare.
L’idea di creare una galleria d’arte a cielo aperto risale al 1992 quando lo scultore Sergio Longo intuì che ogni singolo scoglio potesse prendere vita trasformandosi in opera d’arte. Decise così di impreziosirli con delle rappresentazioni ispirati al mondo marino, come Nettuno e una magica Ninfa.
Questa idea fu molto apprezzata dai cittadini e dall'amministrazione locale che l’anno successivo si diede inizio alla manifestazione culturale conferendo il Premio Internazionale “Scogliera Viva”, una specie di Biennale della scultura. La risposta fu ben accolta e parteciparono molti artisti di fama internazionale. Ogni due anni questa passeggiata viene impreziosita da nuove sculture realizzate in loco.
Ora si possono ammirare centinaia di opere realizzate direttamente sullo scoglio di trachite euganea. Per i bambini diventa un momento di gioco per scoprire le diverse rappresentazioni cercando di dare spazio alla fantasia. Sono stati raffigurati soggetti che richiamano l’uomo, gli animali, la metafisica e sentimenti come l’amore con significati sempre nuovi e profondi da toccare l’animo di ciascuno.
Per questo motivo possiamo considerare la scogliera di Caorle come un vero e proprio museo sempre aperto.
Tra gli artisti che hanno collaborato nell’arricchimento di questa galleria d’arte ricordiamo Miguel Miranda e Pablo Atchugarry.
La Scogliera Viva è diventata uno dei principali simboli di Caorle e meta ambita dai turisti curiosi nel vedere quali nuove opere sono state aggiunte negli anni.

Ricerca offerte